Il team building nello Studio

di Bianca Barbus


Negli ultimi anni si sente parlare di Team Building all’interno delle Aziende e, spesso e volentieri, anche all’interno dei Nostri Studi. Viene quindi da chiedersi che cosa sia, quali siano i vantaggi che apporta e in che modo si possa implementare nella propria realtà lavorativa.


Il termine team building, letteralmente “costruzione di squadra”, indica una serie di attività attraverso le quali un gruppo di lavoro crea un proprio senso di identità e unione, individuando le diverse competenze e attitudini di ciascun componente come una ricchezza. Usate spesso con i bambini negli USA, tali attività hanno diversi scopi, tra cui quello di creare un clima di collaborazione, incentivare la formazione o la produttività o anche semplicemente di permettere ai lavoratori di godersi insieme un momento ludico e rilassante, lontano dallo stress correlato al lavoro.


Molte aziende predispongono attività di team building nel momento in cui iniziano ad assumere risorse umane, e i colleghi devono ancora conoscersi tra loro, oppure in seguito ad un importante turn over.

Altro momento cruciale in cui si può optare per questo genere di attività è quello in cui il gruppo di lavoro subisce periodi di forti stress, vi sono delle crisi e incomprensioni tra i componenti oppure semplicemente l’azienda non sta raggiungendo i risultati sperati perché c’è poca coordinazione tra le risorse umane.

A prescindere da tali casistiche particolari, il team building può anche semplicemente essere scelto per mantenere alto l’umore e il clima sereno tra colleghi, quindi come una sorta di “normale amministrazione”.


Il team building può definirsi come esperienziale, in quanto consiste in una serie di esperienze che i partecipanti vivono in prima persona, in un clima di scambio reciproco e interazione costante.

Nulla vieta che vengano predisposte anche delle attività di team building da remoto, in modo da riuscire a “fare squadra” anche tra persone geograficamente lontane oppure impossibilitate a spostarsi.


Sono infinite le attività che possono essere inquadrate come team building, forniamo di seguito una breve lista esemplificativa, tenendo presente che in realtà qualsiasi attività può essere predisposta in modo tale da favorire la comunicazione e l’affiatamento tra i membri del team:


  • Escape room: l’obiettivo è fuggire da una stanza, con sfide che richiedono lavoro di squadra e integrazione,

  • Caccia al tesoro,

  • Attività sportive,

  • Attività di volontariato aziendale,

  • “Secret Santa”: nel periodo Natalizio ogni collega fa un regalo ad un collega (scelto casualmente) senza svelare l’identità di chi ha effettuato il regalo

  • Eventi festivi interni: festeggiare l’anniversario dello studio, un compleanno oppure un obiettivo raggiunto dalla squadra,

  • Giornata o mezza giornata da trascorrere insieme: si può andare alla spa, al mare, al lago, in montagna, in un agriturismo, a visitare una cantina o un museo, ecc.,

  • Appuntamento insieme per “caffè del mattino”.


E voi quale attività proporreste nei vostri studi? Fatecelo sapere sui nostri canali social.

34 visualizzazioni0 commenti